L'azienda Usl7 di Siena ha raggiunto il traguardo della "Certificazione di bilancio" a seguito di un complesso processo, avviato nel 2001 e finalizzato a rendere le funzioni tecnico - amministrative un momento importante del processo di produzione dei servizi.
Il modello è basato su una visione della gestione aziendale per processi ed è fondato su importanti modificazioni:
  • forte programmazione centrale e decentramento delle attività operative;
  • efficacia ed efficienza gestionale nell'ottica del miglioramento continuo della qualità,
  • attribuzione chiara di obiettivi e responsabilità;
  • lavoro di squadra ed orientamento al risultato;
  • organizzazione focalizzata sulla gestione integrata dei processi e delle attività.
Tra gli obiettivi perseguiti è stato attribuito valore prioritario all'attendibilità dei dati ed all'equilibrio di bilancio.

L'attendibilità del bilancio:
  • indica la rispondenza dei dati contabili alle operazioni effettivamente svolte dall'Azienda, nel rispetto delle regole e dei principi fissati dai dottori e ragionieri commercialisti;
  • questo requisito, l'Azienda l'ha conseguito grazie al suo sistema di controllo interno: vale a dire di una serie di manuali di comportamento dei suoi operatori, in grado di assicurare correttezza, efficacia, trasparenza, tracciabilità dei dati.
L'equilibrio di bilancio:
  • per perseguire questo importante obiettivo la USL7 si è avvalsa del processo di pianificazione programmazione e controllo ponendo l'accento sulle fasi del budget e del controllo di gestione;
  • il programma annuale e più ancora il budget ed il controllo di gestione hanno rappresentato l'occasione e lo strumento per favorire la partecipazione dei dirigenti, dei quadri e degli operatori tutti alle fasi della programmazione delle attività e dell'impiego delle risorse umane e materiali;
  • il budget in questo modo viene visto come un processo finalizzato a raggiungere gli obiettivi di volta in volta indicati dalla direzione strategica e condivisi attraverso il metodo della negoziazione e della partecipazione e non come un'operazione tecnica fine a se stessa.
Grazie a questi strumenti è stato raggiunto un duplice obiettivo:
  • razionalizzazione dei costi;
  • mantenimento livelli quanti-qualitativi dei servizi erogati.

Connesso al discorso dell'equilibrio di bilancio vi è quello della veridicità dei dati di bilancio.

  • Occorre evitare che ad ogni cambio di amministrazione vi sia una riapertura dei bilanci di esercizio pregressi con rideterminazione in aumento delle perdite di esercizio;
  • deve essere possibile confrontare tra di loro i bilanci delle varie aziende.

In conclusione si può dire che la "certificazione del bilancio" significa che l'Azienda USL 7 presenta i conti in ordine e garantisce, grazie al sistema di controllo interno:

  • l'attendibilità dei dati prodotti;
  • la salvaguardia del patrimonio aziendale;
  • il rispetto delle norme di legge vigenti;
  • la trasparenza dei suoi documenti contabili;
  • la solvibilità nei confronti dei soggetti terzi (a quest'ultimo riguardo si consideri che l'Azienda paga i propri fornitori a 80/90 giorni; è un fatto normale, ma nel panorama dissestato della finanza sanitaria italiana, è la cartina di tornasole di una gestione sana, attenta, rispettosa dei diritti di tutti);
  • l'attuazione dei programmi che sono alla base del bilancio annuale;
  • è possibile visionare le relazioni ai convegni di Viareggio e Firenze dove è stato presentato il processo per arrivare alla certificazione di bilancio;
  • la certificazione.