logo medicina di genereLa Medicina di Genere è oggi considerata un pilastro fondamentale nella costruzione di sistemi sanitari innovativi e fondati sull’idea di appropriatezza delle cure.

Il concetto di medicina di genere nasce dall'idea che le differenze tra i sessi in termini di salute non sono legate esclusivamente dalla caratterizzazione biologica dell'individuo e dalla sua funzione riproduttiva: con il termine "genere" (gender) infatti si intende sostituire le categorie "uomo" e "donna", definite in base a mere differenze biologiche, con un'accezione più ampia che include fattori ambientali, sociali, culturali e relazionali.

Il tema è fortemente sentito anche nell'ambito della programmazione regionale ed è stato inserito tra gli obiettivi strategici assegnati alle aziende del sistema Sanitario Regionale per l'anno 2014 (d.g.r. X/1796 del 08/05/14 e d.g.r. X/1845 del 16/05/14, pertanto con Delibera n.348 del 18/9/2014 si è costituito il CENTRO DI COORDINAMENTO AZIENDALE PER LA Salute e medicina di genere.

Azioni specifiche che il Centro intende perseguire (in applicazione alle deliberazioni regionali n.144/2014 e n.638/2014) sono:

  • Promuovere programmi di informazione/formazione per gli operatori dell’azienda e i Mmg/PLS su indicatori di salute in un’ottica di genere
  • Sensibilizzare l'incontro con le associazioni di volontariato con l’obiettivo di condividere e trasferire la cultura ed i percorsi
  • Seguire lavori di “ricerca di genere” interdisciplinare all’interno dell’azienda in particolare su:
    a) Valutazione del rischio per malattie cardiovascolari e diabete per tutte le donne che hanno sviluppato complicanze di questa natura nel corso della gravidanza; la prevenzione di queste malattie croniche costituisce una priorità di ogni sistema sanitario e la gravidanza fornisce una “nuova finestra di opportunità” sulla salute della donna e del nascituro
    b) valutazione nell’applicazione-adesione allo screening del colon-retto
    c) costituire un ambulatorio dedicato ai problemi del basso apparato urinario nelle persone di sesso maschile
    d) valutazione del rischio di endometriosi nelle donne giovani
    e) validare in ambedue i sessi il beneficio clinico di uno screening pre-trattamento del deficit di DPD e conseguente adattamento del dosaggio del 5-FU

Il Centro di Coordinamento aziendale, nello svolgimento delle proprie attività, si raccorda con il Centro regionale di coordinamento della Salute e medicina di genere.