rianimazione


Dirigenti Medici
Dott. Stelio Alvino
Dott.ssa Chiara Barneschi
Dott.ssa Brunella Battista
Dott.ssa Maria Preziosa Callea
Dott.ssa Daniela Castellani
Dott.ssa Cristina Cerone
Dott. Oreste De Tommaso
Dott. Marco Fiorenzi
Dott.ssa Roberta Franci
Dott.ssa Simona Piazzai
Dott. Roberto Randellini
Dott. Akram Salih
Dott. Rocco Zocco

Struttura e Organizzazione
Il Reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva del Monoblocco ospedaliero di Montepulciano, dispone di 4 posti letto, attrezzati per monitoraggio e trattamento intensivo delle funzioni cardiocircolatorie, respiratoria e metabolica secondo gli standard di riferimento. Un ulteriore posto letto è inoltre disponibile in forma di isolamento per i pazienti con particolari caratteristiche infettive.
È un reparto ospedaliero che presenta caratteristiche completamente diverse dagli altri reparti ospedalieri sia per la tipologia di pazienti che del personale che per le attrezzature presenti e le terapia che vengono praticate.

Prestazioni Erogate
Il Reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva accoglie sia pazienti medici che chirurgici post operatori. In esso sono ricoverati pazienti provenienti dalle Sale operatorie, dal Pronto Soccorso, da altri Reparti e/o Terapie Intensive che hanno bisogno di:
  • Osservazione e monitoraggio fisiologico e/o invasivo di tipo intensivo postoperatori a causa della complessità dell'intervento chirurgico o di precedenti gravi patologie;
  • Assistenza infermieristica qualificata ed estesa per complessità e frequenza di manovre;
  • Monitorizzazione e supporto medico fisiologico e/o invasivo di tipo intensivo in pazienti critici per insufficienza di uno o più sistemi vitali (cardiaco, circolatorio, cerebrale, respiratorio, renale, metabolico), emodinamicamente stabili o instabili e che si presume possano trarne beneficio dal ricovero in Terapia Intensiva.
I pazienti ricoverati vengono sottoposti ad assistenza infermieristica ed i loro parametri vitali vengono attentamente controllati in relazione:
  • alle condizioni cliniche
  • ad un attento monitoraggio del bilancio idro-elettrolitico
  • agli accertamenti diagnostici ritenuti più idonei
  • alla necessaria terapia medica
  • alle procedure invasive più idonee tra le seguenti:
    • incannulazione venosa centrale per monitorizzare la pressione venosa centrale e/o possibilità di eseguire nutrizione parenterale totale
    • ventilazione non invasiva con sistemi a maschera o a casco a pressione positiva
    • intubazione oro tracheale e ventilazione meccanica con varie modalità in base alle necessità
    • tracheostomia percutanea
    • broncoscopia
    • nutrizione parenterale od enterale
    • incannulazione arteriosa periferica per il monitoraggio invasivo in continuo della pressione arteriosa e della pressione cardiaca
    • gestione dei drenaggi toracici
    • posizionamento di cateteri venosi "ad alti flussi" per tecniche dialitiche
    • terapia sostitutiva della funzione renale effettuata con sofisticate tecniche di ultra-diafiltrazione garantite da apparecchi Prisma e Lynda anche destinate a pazienti con gravi quadri di sepsi.

Servizi di Rianimazione
La Rianimazione dispone, per ogni posto letto, di sofisticati sistemi di monitoraggio invasivo e non delle funzioni vitali e di ventilatori polmonari di supporto all'attività respiratoria in grado di effettuare le più moderne tecniche ventilatorie invasive e non invasive.
Il Reparto assicura inoltre l'attività di emergenza intraospedaliera e l'assistenza nel corso di esami radiologici con mezzi di contrasto e per procedure di endoscopia digestiva nonché l'assistenza in corso di cardioversione elettrica in narcosi effettuata nel Reparto UTIC-Cardiologia.
L'intero Dipartimento delle Terapie Intensive della USL 7 ha aderito nel corso del 2013 al progetto della Cartella Clinica Elettronica condivisa per le Rianimazioni del GiViTI (Gruppo Italiano per la Valutazione degli Interventi in Terapia Intensiva) dell'istituto Mario Negri di Milano.

Anestesia
Nel campo anestesiologico è forte l'impegno per offrire una gamma di prestazioni sicure e metodologicamente avanzate applicando ove possibile tecniche locoregionali di anestesia secondo le più recenti linee guida internazionali e ponendo la massima attenzione a garantire in maniera crescente un controllo adeguato ed ottimale del dolore nel periodo postoperatorio.
Per questo viene speigato al paziente l'importanza di esplicitarne soggettivamente l'entità fin dalla fase di preospedalizzazione.
Il paziente viene valutato con accurata visita anestsiologica preoperatoria nella quale oltre la valutazione clinica e laboratoristica si valutano tutti i potenziali fattori di rischio perioperatorio, e viene raccolto il consenso informato.

Tra le prestazioni erogate inoltre:
  • viene garantita la sicurezza della gestante in sala parto e si fornisce l'anestesia per i parti strumentali (ad es.Taglio Cesareo)
  • viene svolta una qualificata attività ambulatoriale antalgica sia di agopuntura sia erogando sofisticate prestazioni algologiche di II livello, apprezzate per la complessità e la qualità e testimoniate dall'elevato numero di prestazioni annuali erogate
  • si dispone di un qualificato servizio di posizionamento di accessi venosi centrali con "cateteri a permanenza", tipo Porth-a-cath, per l'ambulatorio di oncologia e a "lunga durata" come il catetere venoso centrale a inserzione periferica PICC (Peripherally Inserted Central Catheter)

Terapia del dolore
Terapia del dolore oncologico e non. Dal 15 marzo 2010 le Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore sono diventate legge dello stato definendo i principi che dovranno essere applicati dalle Regioni. La Terapia del dolore riguarda quel tipo di dolore che determina una sintomatologia dolorosa grave, persistente o cronica che provoca una grave limitazione delle attività quotidiane, in questi casi gli specialisti devono poter intervenire per ridurre il dolore in modo da migliorare la qualità della vita.
AMBULATORI DI TERAPIA DEL DOLORE
Ospedale di Montepulciano (sotto la direzione del Dr. S. Criscuolo):
Martedì e Giovedì dalle ore 14,00 alle 20,00
Ambulatorio agopuntura e Medicine complementari
Mercoledì dalle ore 14,00 alle 20,00

Analgesia del Parto
Nel Punto Nascita di Montepulciano le donne che ne facciano richiesta ( compatibilmente con le esigenze di urgenze-emergenze che hanno la priorità per l'Operatore Sanitario e previa valutazione ambulatoriale anestesiologica di idoneità della gestante nelle ultime settimane che precedono il parto), possono ricorrere alla analgesia del travaglio e del parto mediante la tecnica peridurale che è sempre di competenza anestesiologica o con tecniche di Medicina Complementare quali l'agopuntura.
In fase di introduzione nel 2013 la possibilità di utilizzare come tecnica di analgesia del parto l'inalazione di una miscela di protossido d'azoto e ossigeno in modalità autogestita dalla partoriente attraverso un semplice dispositivo dotato di maschera e valvola erogante a domanda. Tale tecnica può essere attuata singolarmente o associata alle più tradizionali procedure antalgiche loco regionali.