CARTA DEI SERVIZI PERCORSO NASCITA

 

Donazione sangue cordone ombelicale

Sportello informativo Informa Mamma, per la donazione del sangue del cordone ombelicale, numero verde 800 454577

 

Struttura e Organizzazione
L'Ostetricia ha ottenuto il riconoscimento Unicef di Baby Friendly Hospital nel 2002. La degenza è posta al 1° piano degli Ospedali Riuniti della Valdichiana. Gli ambulatori sono al piano terreno, all'interno delle strutture poliambulatoriali. È dotata di 12 posti letto di cui 2 di osservazione. Le camere, a 2 o 4 letti, sono dotate di bagno interno con doccia e spazio dedicato alla gestione del neonato (fasciatoio e vasca per il bagnetto), confortevoli quindi per la madre e adeguate a permettere il rooming-in. Se disponibile è prevista una camera a pagamento a richiesta della partoriente.
L'attività assistenziale è rivolta alle pazienti in gravidanza che, dopo il filtro naturale del Pronto Soccorso Ostetrico o su richiesta dello specialista, vengono ricoverate per l'espletamento del parto o per il trattamento e la cura di patologie connesse alla gravidanza. Alle pazienti in dimissione che necessitano di medicazioni o controlli ambulatoriali viene data una prenotazione interna.
Il Blocco Parto è adiacente al Blocco operatorio (e quindi progettato sulla stessa filosofia riguardo alle connessioni con il Pronto Soccorso e la Centrale di Sterilizzazione), ma funzionalmente separato da quest'ultimo per quanto riguarda accessi e percorsi. È caratterizzato da:
  • 2 sale travaglio/parto;
  • 1 sala parto tradizionale, che può essere allestita anche come seconda sala operatoria per il parto chirurgico;
  • 1 sala operatoria per il parto chirurgico;
  • 1 isola neonatale per le immediate cure al bambino;
  • 1 sala per il parto dolce, fornita del letto Vitalux (uno speciale letto rotondo, imbottito ed accessoriato con annessa sedia olandese), che alla partoriente consente di cambiare posizione a proprio piacimento, all'ostetrica facilita le manovre assistenziali, mentre il padre partecipa in maniera più coinvolgente e, allo stesso tempo, rassicurante all'evento nascita;
  • vasca nativa per travagli e parti.
Diagnostica Prenatale
Le indagini sono rivolte alla valutazione del benessere fetale.

ECOGRAFIA OSTETRICA:Nel primo trimestre è volta alla visualizzazione del numero dei feti e la corrispondenza tra epoca gestazionale ed ecografica. Se fatta tra le 11 e 14 settimane gestazionali può evidenziare già alcune strutture importanti del feto e può essere misurata la TRANSLUCENZA NUCALE (NT) per lo screening ecografico della Sindrome di Down.
Nel Secondo Trimestre una seconda ecografia, detta anche morfologica, viene eseguita per visualizzare le principali strutture fetali.
Nel terzo ed ultimo trimestre invece viene eseguita per la valutazione della crescita fetale.
TEST COMBINATO: consiste nell'effettuare un prelievo materno per il dosaggio degli analiti Free-betaHCG e PAPP-A e nella misurazione della translucenza nucale che opportunamete inseriti in un sistema di calcolo ci determinano il rischio per la Sindrome di Down ed altre cromosomopatie.
VILLOCENTESI: prelievo di materiale genetico (villi coriali) che si effettua nel primo trimestre, (12 settimane circa) per lo studio dei cromosomi fetali
AMNIOCENTESI PRECOCE: si effettua nel secondo trimestre di gravidanza e consiste nel prelievo di liquido amniotico dove è possibile studiare i cromosomi fetali
CARDIOTOCOGRAFIA: questo esame consente di avere preziose informazioni relative allo stato di benessere del feto ed è il più diffuso per l'acquisizione di tali dati ; malgrado le informazioni non siano considerate attendibili al 100% , sono un buon indice della salute fetale e dell'attività contrattile dell'utero.
FLUSSIMETRIA DOPPLER: si effettua in casi selezionati per valutare la buona circolazione sanguigna fetale ( arteria ombelicale) o del versante materno ( arterie uterine)
CONSULENZA GENETICA: laddove si ravvedano fattori di rischio genetico, previo appuntamento, è possibile effettuare un colloquio con il genetista.

Nel "blocco parto" sono riuniti tutti i locali adibiti all'espletamento del travaglio, parto fisiologico e parto operativo. Si compone di:
  • due stanze di travaglio-parto;
  • stanze per il "parto-attivo" in cui è posto un letto rotondo molto versatile ed adattabile a qualsiasi posizione la paziente voglia assumere; sono in dotazione anche sgabelli da parto e grossi palloni fisioterapici;
  • parto in acqua: stanza con vasca a forma anatomica adibita al travaglio e parto in acqua;
  • sala parto tradizionale;
  • sala operatoria dedicata al taglio cesareo.


Gli ambienti dove avvengono i parti sono caratterizzati da luci soffuse, rumori attenuati,colori gradevoli e musiche di sottofondo: ciò favorisce accoglienza,confort e tranquillità alla partoriente e al suo bambino e permette il contatto pelle a pelle nel rispetto dei requisiti Unicef previsti per i BHF.
Il personale ostetrico e medico è formato per sostenere le gestanti con tecniche di aiuto anche secondo la medicina non convenzionale (massaggio cinese, agopuntura, moxibustione, digitopressione). A breve sarà disponibile l'assistenza ostetrica con parto analgesia.

CORSI DI PREPARAZIONE AL PARTO ED ACQUATICITA': corsi gratuiti con cadenza mensile previo contatto telefonico con le ostetriche ospedaliere (0578/713055-4).

Servizio Domiciliare di Dimissione Assistita Ostetrica

Il servizio, effettuato dalle ostetriche del distretto, garantisce controlli domiciliari gratuiti. È riservato alle pazienti residenti nella Zona Valdichiana della USL 7.

Gli incontri avvengono nel periodo del puerperio e dopo la dimissione ospedaliera, sia su richiesta della paziente sia dopo contatto telefonico da parte dell'ostetrica.
Per informazioni contattare le ostetriche del distretto di appartenenza:
Sinalunga - 3387238737
Chiusi - 3387240764
Montepulciano - 3351627587

Ginecologia
Servizio di: 
  • ginecologia infantile e adolescenziale;
  • patologia ginecologica;
  • ecografia ostetrico-ginecologica;
  • endoscopia ginecologica: isteroscopie diagnostiche e office in regime ambulatoriale su appuntamento telefonando al 0578/713380 lun- mer-ven dalle ore 8 alle ore 12
  • patologia cervico vaginale;
  • chirurgia ginecologica laparotomica, laparoscopica, isteroscopica;
  • chirurgia del pavimento pelvico (prolasso genitale ed incontinenza) anche di tipo protesico;
  • ambulatorio della sterilità (appuntamenti CUP), sonoisterosalpingografie;
  • IVG (Interruzione Volontaria della Gravidanza);
  • Day Hospital e Day Surgery;
  • servizio di monitoraggio della gravidanza a termine ed oltre termine.

Attività Ambulatoriale

L'attività ambulatoriale è articolata in:

AMBULATORIO DIVISIONALE OSTETRICO,  attivo il mercoledì e il giovedì dalle ore 9.00-13.00 e il venerdi dalle ore 15.00 alle 18.00 (prenotazione CUP).
AMBULATORIO DI GENETICA,  effettua consulenze genetiche preconcezionali e in gravidanza (prenotazione CUP).
AMBULATORIO DELLA STERILITA'DI COPPIA,  consulenza clinica, studio endocrinologico esecuzione di sonoisterosalpingografia e monitoraggio follicolare (prenotazione CUP).
AMBULATORIO DI DIAGNOSTICA PRENATALE, VILLOCENTESI e AMNIOCENTESI, il martedì mattina dalle ore 8.00, con prenotazione telefonando al n° 0578/713054 (ostetrica coordinatrice).
Viene altresì effettuata, nell'ambito di tale ambulatorio,una diagnostica non invasiva mediante prelievo di sangue materno e successivo esame ecografico (TEST COMBINATO).
AMBULATORIO DI ECOGRAFIA OSTETRICO-GINECOLOGICA, attivo il lunedì, martedì giovedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00. L'accesso è subordinato alla prenotazione presso il CUP.
AMBULATORIO DELLA 37°SETTIMANA DI GRAVIDANZA, gestito dall'ostetrica dove vengono raccolti i dati della gravidanza e fornite ulteriori informazioni relative alla struttura e ai percorsi clinico assistenziale.
AMBULATORIO DELLA GRAVIDANZA A TERMINE, dedicato alle pazienti che hanno raggiunto la 40° settimana di gravidanza dove si esegue la cardiotocografia e la valutazione del liquido amniotico Per appuntamento telefonare al numero 0578/713055.
AMBULATORIO ALLATTAMENTO AL SENO, dedicato al sostegno dell’allattamento al seno ed ai più comuni problemi auxologici. È gestito da infermiere qualificate tra cui due IBCLC (International Board of Lactation Consultant Examiners: consulenti per l’allattamento) disponibili ad aiutare le mamme che lo desiderano a gestire nel miglior modo l’avvio dell’alimentazione del neonato, in accordo con la rete territoriale rappresentata dalle ostetriche e dai pediatri di famiglia.
- consulta il libretto "i 10 passi dell'allattamento al seno"
-
Scarica la Policy Aziendale a sostegno dell'allattamento al seno tradotta in varie lingue
- Locandina allattamento al seno tradotta in lingua

Informazioni sull'Interruzione Volontaria di Gravidanza