Prima Visita

Generalmente la segnalazione di un primo accesso avviene attraverso il medico di Medicina Generale che contatta il centro di riferimento oncologico della propria Zona, tramite il quale viene dato un appuntamento per prima visita oncologica, entro 48 ore dalla chiamata.

In questa occasione si fa conoscenza con il Medico che ci prenderà in cura ed è il momento di fare tutte le domande possibili, oltre che ascoltare con attenzione ciò che ci viene detto.

Non è semplice perché l'ansia e la paura tolgono lucidità, ma è un momento da sfruttare per capire la nostra situazione ed il modo in cui affrontarla.

È anche l'occasione in cui vengono stabiliti e chiariti i tempi per le terapie.

Cosa succede durante la prima visita
Presso il DH o l'ambulatorio, l'équipe medico-infermieristica provvede a prendere in cura sia chi deve sottoporsi ad una terapia, sia chi deve ancora effettuare accertamenti diagnostici per approfondimenti.

I medici lavorano in collaborazione con altri specialisti all'interno dello stesso ospedale, in modo da facilitare la discussione e la gestione dei casi clinici che richiedono un approccio multidisciplinare.

Le Oncologie degli Ospedali delle Zone Alta Val d'Elsa, Val di Chiana e Amiata Val d'Orcia sono in stretto contatto sia con le analoghe specialità dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Senese che con Centri oncologici di rilievo regionale e nazionale, al fine di garantire al paziente una prestazione altamente qualificata soprattutto in caso di patologie più complesse.

Attraverso la collaborazione tra Medico di famiglia ed i medici del Day Hospital, oltre al piano di cure da seguire, è possibile avere accesso anche ad altri servizi complementari, come l'assistenza domiciliare integrata o, in taluni casi, un ricovero temporaneo in Ospedale di Comunità.

Le terapie

Chemioterapia
La Chemioterapia è strettamente individuale e personalizzata. Ogni persona segue un suo percorso terapeutico, perché ogni malattia è diversa.

Gli appuntamenti vengono dati dal medico e comunicati dall'infermiere che li registra. I trattamenti possono essere di durata diversa: ricordiamo che i trattamenti che durano più a lungo iniziano in genere prima, mentre quelli di breve durata possono essere effettuati anche a fine mattinata. Pertanto, per evitare inutili attese, è opportuno rispettare gli orari indicati dal personale di assistenza, essere collaborativi e comprensivi su possibili disguidi.

Prelievi
Durante la chemioterapia i prelievi vengono organizzati ed effettuati in Day Hospital. Chiedete ogni volta, per sicurezza, se servono le urine e se dovete essere digiuni.

Visite ed esami in altre strutture sanitarie
Alcuni esami ed alcune terapie si fanno esternamente all'Ospedale presso cui si è in cura. Il servizio e l'assistenza prevedono:

  • l'appuntamento;
  • l'eventuale mezzo di trasporto (in questo caso è il medico del Day Hospital che stabilisce la necessità e provvede alla richiesta).

 

Servizi alla persona

Centro Oncologico di Riferimento Territoriale (CORAT)
Il CORAT collabora con i reparti oncologici e con i servizi territoriali (distretti, inferimieri, farmacia, volontariato). Garantisce la continuità assistenziale e la presa in carico dei pazienti prevalentemente in fase avanzata, dall'ospedale al territorio e viceversa.
Per attivare il Percorso CORAT è necessaria la richiesta del medico di famiglia.

Supporto psicologico
È possibile contattare lo psicologo della USL7. Per sapere come fare, chiedere al personale sanitario di reparto.

Counselling nutrizionale
Presso il reparto è attivo un servizio di counselling nutrizionale per avere una consulenza nutrizionale e seguire una dieta appropriata.

Riabilitazione
È possibile avere una consulenza riabilitativa per i disturbi funzionali relativi ai principali tumori, per esempio per le donne operate al seno o per i pazienti portatori di colostomia. Per le modalità di accesso chiedere al personale sanitario di reparto.

Screening
Presso tutti i Consultori è possibile sottoporsi a specifici esami di Screening, che aiutano a prevenire il rischio di tumore e favoriscono la diagnosi precoce.

Terapia del dolore
È attivo un servizio di consulenza per la terapia del dolore.

Assistenza Domiciliare Oncologica Integrata
È attivo un servizio di assistenza domiciliare. Un medico dell'équipe oncologica facilita la continuità assistenziale tra Ospedale e Domicilio. Tale servizio può essere attivato tramite richiesta del medico di famiglia.

Attraverso la collaborazione tra Medico di Famiglia ed i medici oncologi del DH, oltre al piano di cure da seguire, è possibile avere accesso anche ad altri servizi complementari, come l’assistenza domiciliare integrata o, in taluni casi, un ricovero temporaneo in Ospedale di Comunità.

I medici oncologi del DH lavorano in Equipe a stretto contatto con gli oncologi esperti in palliazione dei sintomi che lavorano anche sul territorio (medici CORAT – centro oncologico di riferimento assistenza territoriale), se è necessario supportare il paziente presso il domicilio.

Nel caso di sintomi refrattari dovuti alla patologia di base oncologica, compreso il dolore, la collaborazione ed il passaggio di informazioni tra i medici oncologi e il Medico di Famiglia è fondamentale, affinchè i medici CORAT, delle diverse zone sociosanitarie, prendano in carico l’assistenza domiciliare del paziente.

 

Progetto le stagioni dell'oncologia
È un progetto volto al miglioramento dello standard di vita dei pazienti oncologici durante la loro ospedalizzazione, rendendo la loro degenza più confortevole e piacevole. La Usl intende rendere le stanze comuni più accomodanti con libri, giornali e giochi, portando la vita culturale all'interno dell'ospedale e offrendo ai pazienti oncologici attività ricreative, artistiche e iniziative culturali, implementando la collaborazione con le associazioni di volontariato.

 

NUMERI UTILI
Dipartimento Oncologico USL 7
Direttore Dott. Sergio Crispino
Segreteria: 0577 536828 536927
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Zona Val di Chiana
0578 713379 CORD (Centro Oncologico di Riferimento Dipartimentale)
0578 713231 cell. 338 7240701 CORAT

Zona Alta Val d’Elsa
0577 994357 CORD (Centro Oncologico di Riferimento Dipartimentale)
0577 994367 994832 994421, cell. 3351627539 3371015650 CORAT

Zona Senese
0577 247344, cell. 3383030047 CORAT
0577 535935 535911 Punto Insieme

Zona Amiata Val d'Orcia
0577 7821 Ospedale di Abbadia San Salvatore

 

ISTITUTO TOSCANO TUMORI
Se hai bisongo di supporto psicologico o di aiuto per orientarti nel percorso di cura, puoi rivolgerti anche al call center regionale per l'oncologia, chiamando tutti i giorni dalle 8 alle 20 il numero verde: 800 880101.
Per ulteriori informazioni: www.istitutotoscanotumori.it