La Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro dell' Azienda USL 7 partecipa a

ERGOMACH
http://ergomach.wordpress.com
ergonomia nella progettazione, costruzione, acquisto e uso delle macchine

I limiti di sicurezza e di rispetto dei requisiti ergonomici delle macchine attualmente in commercio derivano spesso da carenze di progettazione e costruzione, dalla loro non rispondenza ai Requisiti Essenziali di Sicurezza (RES) e talvolta anche dall'inadeguatezza degli attuali standard.

Per facilitare l’adozione e il rispetto dei principi ergonomici nella definizione delle norme tecniche, nella progettazione e nella costruzione delle macchine, all’interno della Guida per l’applicazione della Direttiva Macchine è stato inserito uno specifico capitolo esplicativo dei contenuti del paragrafo 1.1.6, Ergonomia, dell'allegato I della stessa direttiva, preparato da ErgoMach.

Tale contributo è stato ripreso anche dall'Ufficio Internazionale del Lavoro (ILO), che ha pubblicato nel Programma sulla Sicurezza e Salute al Lavoro e nell'Ambiente, MEUM/2011/6, il diagramma di sintesi del processo di analisi e progettazione ergonomica.

Fin dal 2008 ErgoMach, costituito da DGVU (Deutsche Gesetzliche Unfallversicherung, Assicurazione Sociale tedesca contro gli Infortuni), CEN (European Committe on Standardization, Comitato Europeo per la Standardizzazione), KAN (Kommission Arbeitsschutz und Normung, Commissione per la prevenzione sul lavoro e la normazione), Azienda USL 7 di Siena, Regione Toscana, ETUI (European Trade Union Institute, Istituto dei Sindacati Europei) con la collabora della FEES (Federation of European Ergonomics Societies, Federazione delle Società Europee d'ergonomia), è impegnata nella promozione della conoscenza e dell'applicazione dei principi dell'ergonomia sia nei confronti dei progettisti e dei costruttori delle macchine che degli acquirenti e degli utilizzatori. Particolare attenzione è stata dedicata anche ai tecnici che partecipano alla definizione e revisione degli standard.

Il contributo di ErgoMach è stato ed è decisivo per stabilire un collegamento fra i gruppi di lavoro dei comitati tecnici CEN, Comitato Europeo Normazione, TC122 Ergonomia e TC114 Sicurezza delle macchine e ha già prodotto risultati concreti.

    In particolare:
  • ha promosso il documento "Safety of machinery - Implementation of ergonomic principles in safety standards - Bridging document" per facilitare la mutua comprensione dei principi ergonomici e di sicurezza nel processo di standardizzazione delle macchine;
  • ha sostenuto e sostiene la presentazione e l'adozione del Metodo Feedback come Technical Report validato dalle due strutture CEN.

Il Metodo Feedback, appositamente progettato per l’analisi ergonomica del lavoro tramite il coinvolgimento degli utilizzatori (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22316885) è stato applicato a numerose macchine in molte situazioni lavorative conseguendo positivi risultati (http://ergomach.wordpress.com/information-and-solutions/publications/) nei diversi stati membri dell'Unione Europea anche con il sostegno del "POLO per la Promozione della Salute, Sicurezza e Ergonomia nelle PMMI in Provincia di Siena".

Al fine di migliorare la comunicazione tra i diversi soggetti interessati alla sicurezza e all'ergonomia nella progettazione, costruzione e utilizzo delle macchine, ErgoMach offre una piattaforma web di confronto e scambio di conoscenze, esperienze e pareri che coinvolge i professionisti e ricercatori, le Autorità e le parti sociali con particolare riferimento alle esigenze delle medie e piccole imprese.