Il proprietario o il suo legale rappresentante è tenuto a comunicare al Comune competente per territorio la messa in esercizio degli impianti di ascensori e montacarichi, secondo le modalità indicate all'articolo 12 del DPR n.162 del 30 aprile 1999.

Tra i documenti richiesti c’è anche l'indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche sull'impianto.

Le verifiche sono biennali e possono essere eseguite:
  • dall'Azienda USL competente per territorio;
  • da organismi di certificazione notificati.
È necessaria una verifica straordinaria dell'impianto (articolo 14 DPR 162/1999) nei seguenti casi:
  • dopo fermo dell'impianto stesso per verbale di verifica periodica con esito negativo;
  • dopo incidente di notevole importanza;
  • a causa di modifiche costruttive non rientranti nell'ordinaria o straordinaria manutenzione.

In questi casi, il proprietario o il suo legale rappresentante può avvalersi ancora, per l'esecuzione, dei soggetti indicati per le verifiche periodiche.

Nel caso in cui si voglia affidare all'Azienda USL 7 l'incarico di svolgere verifiche periodiche o straordinarie non saranno accettate richieste di verifica straordinaria dopo fermo per verbale con esito negativo emesso da altro organismo.

Le verifiche di impianti di ascensore e montacarichi hanno un costo a carico del proprietario/legale rappresentante e vengono applicate le tariffe indicate nel Tariffario delle prestazioni di verifica periodica scaricabile della pagina dell'Unità Funzionale Impiantistica.

Di seguito è scaricabile il modulo di richiesta di verifica per apparecchi di ascensori e montacarichi.