L'Assistenza Domiciliare (AD) è il servizio che eroga prestazioni socio assistenziali non complesse, che rispondono cioè ad un solo bisogno sanitario o sociale, presso il domicilio della persona (pulizia, preparazione pasti, disbrigo commissioni, etc.).

L'Assistenza Domiciliare è rivolta a:
  • anziani con più di 65 anni, riconosciuti ai sensi della delibera regionale n.2197/2008;
  • persone auto o non autosufficienti;
  • disabili o adulti che versino in particolari situazioni di disagio.
La persona interessata ad ottenere l’attivazione del servizio, od un suo delegato, può segnalare il bisogno:
  • all’Assistente Sociale presente nei Comuni;
  • al Punto Insieme che prende in carico la segnalazione e la inoltra all’operatore del territorio competente;
  • al Medico di base, che può fare la segnalazione al Punto Insieme.

La scheda di segnalazione viene poi trasmessa al Punto Unico di Accesso (PUA).

Il caso sarà quindi discusso dal gruppo di progetto formato da:
  • Medico di Medicina Generale (MMG);
  • Medico di Distretto;
  • Infermiere Capo Sala operante sul territorio;
  • eventuali altri operatori coinvolti.

La risposta sarà comunicata direttamente alla persona, attraverso gli operatori sanitari competenti.

NOTA BENE:
  • la domanda verrà accolta previa valutazione del bisogno stesso ed in base alle risorse disponibili;
  • il servizio prevede la compartecipazione alle spese da parte dell’utente in base al proprio reddito.