Stampa
Categoria: Novità
logo USL7INFORMA

Per introdurre negli uffici comunali l’acquisizione della dichiarazione di volontà per la donazione di organi

Firmato in questi giorni il protocollo di intesa tra i 36 Comuni della provincia di Siena, l’AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule, sezioni di Siena e provincia) e l’AUSL7 di Siena per introdurre negli uffici comunali l’acquisizione della dichiarazione di volontà per la donazione di organi e la diffusione delle conoscenze in fatto di donazione di organi, tessuti e cellule.

I cittadini, quindi, a breve si potranno recare presso il proprio Comune, anche al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità, per dichiarare e registrare la propria volontà al consenso o al diniego sulla donazione di organi e tessuti.

Il protocollo segue all’accordo “Una scelta comune” siglato da Regione Toscana, Federsanità-Anci, Anci Toscana, AIDO e Centro Nazionale Trapianti nel marzo 2013 per l’attivazione presso gli uffici anagrafe di tale servizio.
Il Comune di Chiusi, individuato quale capofila, svolgerà il ruolo di Tutor per l’attivazione degli sportelli anagrafe delle altre amministrazioni comunali.
Tra i ruoli della AUSL 7, attraverso il Coordinamento locale Donazione e Trapianti, c’è quello di sensibilizzare, su tale tematica, la cittadinanza attraverso incontri programmati con enti e associazioni e le scuole della provincia.
Con i giovani, ritenuti fondamentali per trasmettere la “cultura del dono”, il Coordinamento locale donazione e trapianti dell’AUSL7 e AOUS ha già iniziato un interessante lavoro di sensibilizzazione, che porta l’informazione all’interno della famiglia, delle amicizie, della società.

La proposta progettuale prevede, infatti, un potenziamento degli interventi di mediazione linguistico-culturale, puntando ad una maggiore offerta del servizio nei principali punti di accesso alla rete sanitaria, considerati sedi strategiche e di raccordo per la fruizione delle prestazioni socio-sanitarie da parte soprattutto delle donne straniere e delle loro famiglie.

Chi è in attesa di un organo può contare solo sulla donazione per continuare a vivere. Spesso si evita di pensare a questi problemi, ma chi ne ha bisogno ci pensa ogni giorno.
Il percorso intrapreso prima di arrivare alla definizione del protocollo di intesa ha visto partecipi diversi attori, quali il Ministero della salute e il Centro Nazionale Trapianti che con il loro contributo hanno reso possibile l’avvio di tale percorso.

firma protocollo sindaci Aido USL

 Da sinistra: Laura Savelli -coordinatrice donazioni e trapianti AOUS e AUSL 7- Fabrizio Tondi -Sindaco di Abbadia San Salvatore, Anna Ferretti - Assessore alla Sanità e Politiche Sociali del Comune di Siena, Enrico Volpe -vicecommissario AUSL 7, Paolo Bonari - Sindaco di Asciano, Leonardo Mazzini -Vicesegretario Comune di Chiusi